Misure e Verifiche

Misure e Verifiche

Il continuo sviluppo della tecnologia e della normativa di
settore richiedono un costante monitoraggio della qualità
delle grandezze elettriche e dell’efficienza impiantistica.
Tramite l’utilizzo di tecniche e strumenti adeguati siamo in
grado di fornire su richiesta le seguenti tipologie di misure:

  • Prove di continuità elettrica
  • Misura della resistenza d’isolamento fino a 1000V
  • Prova differenziali
  • Misura resistenza di terra e resistività del terreno
  • Misure energetiche
  • Servizio di verifica con cassetta prova relè, come richiesto dalle norme CEI 0-16 e CEI 0-21 su sistemi di protezione generale (SPG) e d’interfaccia (SPI) degli impianti attivi e passivi connessi alle reti di bassa e media tensione.

In particolare riassumiamo in modo schematico gli adempimenti richiesti dalle norme CEI 0-16 e CEI 0-21 in merito alle verifiche del sistema di protezione d’interfaccia (SPI) degli impianti di produzione (impianti attivi) connessi alla rete di bassa e media tensione e del sistema di protezione generale (SPG) che riguarda sia gli utenti attivi, sia quelli passivi, connessi alla rete di media tensione.

VERIFICHE QUINQUENNALI
Sistema di protezione generale (SPG)
La variante V2 alla norma CEI 0-16 ha introdotto, per la prima volta, l’obbligo di verificare ogni cinque anni il sistema di protezione generale (SPG) degli impianti connessi alla rete di media tensione, attivi e passivi, mediante cassetta prova relè (c.f.r. CEI 0-16 V2-Art.8) e inviare i risultati del test al Gestore della rete in modalità elettronica nei modi indicati dal gestore stesso. Le norme si applicano ai nuovi impianti, sicché tale obbligo riguarda per il momento soltanto gli impianti entrati in esercizio a partire dal 1° Agosto 2016, data di entrata in vigore della variante V2 alla norma CEI 0-16.
Per gli impianti connessi alla rete di bassa tensione, il sistema di protezione generale è costituito da un
interruttore automatico generale e dunque non deve essere eseguita alcuna verifica periodica tramite cassetta di prova, ma solo le usuali attività di controllo.

Sistema di protezione di interfaccia (SPI)
Secondo la nuova edizione della norma CEI 0-21 (2016) e la variante V2 alla norma CEI 0-16, il sistema di protezione d’interfaccia degli impianti degli utenti attivi connessi alla rete di bassa e media tensione deve essere provato ogni cinque anni tramite cassetta prova relè (c.f.r. CEI 0-16 V2-Art.8). La nuova norma CEI 0-21 (2016) e la variante V2 alla norma CEI 0-16 non definiscono limiti di potenza per l’esecuzione delle prove, ma la delibera 786/16 ha stabilito che le suddette prove tramite cassetta prova relè devono essere eseguite su tutti gli impianti di produzione con potenza superiore a 11,08 kW, estendendo al contempo tale obbligo anche agli impianti entrati in esercizio prima del 1°Agosto 2016.

VERIFICHE ANNUALI
Impianti connessi in media tensione
Per gli impianti connessi alla rete di media tensione, la variante V2 alla norma CEI 0-16 impone, oltre alle verifiche quinquennali di cui sopra, anche la verifica a vista annuale delle regolazioni di SPG di tutti gli impianti connessi alla rete di media tensione, attivi e passivi, e degli SPI degli utenti attivi, (c.f.r. CEI 0/16 art.8.5.12.1, art. 8.8.8), riportando il risultato su una apposita scheda di manutenzione.
La delibera 786/16 non riguarda le verifiche annuali di SPG e SPI, ovvero la norma CEI 0-16 non ha valore retroattivo per quanto attiene le verifiche annuali, le quali si applicano certamente agli impianti entrati in esercizio a partire dal 1°Agosto 2016 (data di entrata in vigore della variante V2 alla norma CEI 0-16). Per gli impianti entrati in esercizio prima del 1°Agosto 2016 l’obbligo potrebbe discendere dal regolamento d’esercizio firmato dall’utente, se prevede tali verifiche annuali.

Impianti connessi in bassa tensione
Per gli impianti connessi alla rete di bassa tensione la norma CEI 0-21 non richiede alcuna verifica annuale (c.f.r. CEI 0-21 allegato A), fermo restando l’obbligo per l’utente di svolgere la regolare manutenzione e garantire il corretto funzionamento di SPI e SPG (c.f.r. CEI 0-21 G5).

FOTO GALLERY